Mappa del sitoContattiInfo e CreditiAiutoStampa questa paginaFeed RSS
spacerspacerspacerspacer
Caratteri piccoli Caratteri medi Caratteri grandi
MEMORIA DELLE ALPI I
MDA I - Obiettivi
MDA I - Azioni e Coordinamento
MDA I - Partner
MDA I - Documenti di progetto
MEMORIA DELLE ALPI II
MDA II - Centri rete Sentieri
MDA II - Nuove ricerche
MDA II - Comunicazione
Registrazione
Dimenticato la password?

Username:

Password:



AREA PARTNER
Per iscriverti alla nostra newsletter è sufficiente compilare il campo sottostante.

Email:

La valorizzazione dei centri rete e dei sentieri
 
La valorizzazione può essere promossa in diversi modi:
  • utilizzando i centri rete per divulgare gli esiti delle ricerche attraverso mostre, presentazione di materiali, ecc;
  • mettendo in rete le fonti, attraverso il portale http://www.memoriadellealpi.org/, e utilizzando intensamente la banca dati, in modo da condividere il patrimonio di dati e conoscenze da utilizzare anche per laboratori didattici;

Questi due obiettivi saranno perseguiti in collaborazione con gli Istituti della Resistenza del Piemonte e con i centri rete del progetto “La memoria delle Alpi”. È stata verificata la disponibilità di alcuni musei e centri culturali francesi ad organizzare scambi culturali e progetti comuni di formazione. Ciò consentirebbe di estendere la conoscenza reciproca dei luoghi della memoria e di riflettere insieme su una costruzione della memoria europea fondata non solo sul ricordo delle guerre e delle distruzioni, ma anche su quello delle solidarietà transfrontaliere e delle costruzioni comuni.

  • promuovendo il turismo culturale e scolastico sui luoghi della memoria, attraverso specifici progetti formativi destinati a insegnanti, operatori culturali e turistici, studenti, relativi alla fruizione dei luoghi. Tale attività, destinata in primo luogo a “discenti” piemontesi, sarà realizzata attraverso una Summer Schoolincentrata sul tema “Racconti di formazione. Media, tecnologia e luoghi della memoria”.L'obiettivo è quello di riflettere sullo strumento della narrazione, nelle sue diverse forme, per accrescere le potenzialità formative in rapporto con i luoghi della memoria e gli spazi museali. La narrazione è, infatti, uno strumento fondamentale per far “rivivere” i luoghi della memoria, in un momento in cui le voci dei testimoni tendono a scomparire e le nuove generazioni utilizzano linguaggi diversi per accedere alla conoscenza.

Questo terzo obiettivo sarà perseguito in collaborazione con l'Università della Valle d'Aosta e con l'Università cattolica di Milano, con cui da tempo l'Istoreto collabora per approfondire gli aspetti della Media Education che più da vicino riguardano la formazione della cittadinanza e le pratiche didattiche ed educative relative alla trasmissione della memoria storica. L'Istituto utilizzerà i fondi del contributo della Regione Piemonte per pagare le spese del personale docente. La Summer School si svolgerà in Valgrisenche, dove si trova un centro rete del progetto “La memoria delle Alpi”.


 

Capofila: Regione Piemonte - Assessorato Cultura
Capofila Svizzera: Istituto di Storia delle Alpi - Università della Svizzera Italiana
Partner principale Francia: Università Pierre Mendès France di Grenoble
Coordinamento: Centro d'Iniziativa per l’Europa del Piemonte